martedì 15 agosto 2017

Misticismo e tecnologia

L'immagine può contenere: 1 persona

Mimesi

L'immagine può contenere: 1 persona, primo piano
Un uomo indiano vestito come dea indù kali durante il festival di ram navami
Kevin Frayer

Lo sciamanesimo femminile degli albori dell'umanità

Nessun testo alternativo automatico disponibile.
Mesolitico femmina sciamano di bad dürrenberg, 7000-6500 a. C con regalia ricostruito da ossa animali, corna, denti e conchiglie

lunedì 14 agosto 2017

Mitreo di Marino

Risultati immagini per Mitreo di Marino
 
Il mitreo di Marino venne rinvenuto nel 1962 per caso, durante i lavori di escavazione di una grotta in una cantina ai piedi dell'abitato storico, sulle scalette che portano alla stazione ferroviaria. Sulle prime la notizia venne tenuta nascosta, ma in seguito le autorità lentamente inziarono ad interessarsi al luogo di culto mitraico, che ora è divenuto di proprietà comunale.
Struttura
Si entra al mitreo da una lunga galleria scavata nel peperino, lunga 29 metri, larga 3.10 e alta 3, utilizzata probabilmente all'inizio come cisterna d'acqua. Al termine della galleria c'è l'affresco, famosissimo e ben conservato, dove Mitra taglia la gola al toro bianco. Davanti all'affresco c'è un cippo, su cui si legge: INVICTO DEO CRESCES ACTOR ALFI SEBERI D P, ovvero "Cresces, amministratore di Alfio Severo, pose come dono al dio invitto". Lungo la galleria ci sono dei banconi per gli iniziandi, utilizzati anche dai moderni occupatori della cantina come sostegno per botti e bigonci.
L'affresco
Solo tre sono in Italia i mitrei dove la scena del mistero è dipinta: uno è il Mitreo Barberini a Roma, un altro il mitreo di Santa Maria di Capua Vetere e il terzo è quello di Marino.
Al centro del dipinto c'è Mitra, vestito all'orientale, con berretto frigio, tunica e calzoni rossi; indossa anche un mantello blu volteggiante puntinato di stelle. Guarda verso il Sole che lo illumina; dall'altra parte c'è la Luna. Sotto al Sole e alla Luna ci sono due dadofori, portatori di torce, uno con la torcia alzata (Cautes, il giorno), l'altro con la torcia abbassata (Cautopates, la notte). Mitra sta sgozzando il toro bianco, mentre un cane e un serpente bevono il sangue del toro e uno scorpione morde i testicoli del toro. Dalla coda della vittima escono alcune spighe di grano, simbolo della rinascita della Terra. Ai lati della scena principale ci sono 8 riquadri con le principali imprese della vita di Mitra

domenica 13 agosto 2017

L'Angelo di Giove colui che fissa la prima liturgia eucaristica


E' lui Melchisedek, ovvero l'Angelo di Giove, il primo che istituisce la liturgia eucaristica nel pane e nel vino come a dire nella carne e nel sangue, ripresa in amlo modo dal cristianesimo del II secolo.
Risultati immagini per Melchisedek
Melchisedek rappresentato nella cattedrale ci Chartres con il calice del sangue vino da inzuppare il pane della carne.....

sabato 12 agosto 2017

La paganita da cancellare a Molina di Fumane

Le misteriosi croci incise su di una parete nel parco naturale delle cascate di Molina.
Con buona probabilita' si tratta di croci di cristianizzazione.. Nei tempi antichi l'area era probabilmente sacra a qualche divinita' pagana, a spiriti dei boschi e dei ruscelli...
E questi sono i segni di una battaglia compiuta dalla nuova religione per soppiantarsi nei luoghi di culto di culto di quella antica..
Una sorta di presa di possesso...

Roma sparita : Via dei Cerchi. Esecuzione capitale (con la benedizione di Pio IX) di Monti e Tognetti patrioti risorgimentali terroristi : 24 Novembre 1868

E dopo il Vaticano è intollerante verso la Rivoluzione Francese